L’inverno, il nostro primo amore

Autore
Sarah Meraner
Data
29.11.2019

L’inverno, il nostro primo amore

Non ci scorderemo mai dei primi passi dei nostri figli. E lo stesso vale probabilmente anche per le loro prime volte sulla neve! Per gli amanti dell’inverno e degli sport invernali vedere i propri figli indossare gli sci ed osservarli mentre si innamorano lentamente delle piste candide e delle discese mozzafiato è un momento imperdibile. E poi diciamolo… per i bambini sciare non è solo movimento, ma è molto di più! Per questo, care mamme e cari papà, date ascolto ai vostri figli! Hanno da raccontarvi una montagna di cose riguardo allo sci:

“Mamma, sciare ci rende furbi come volpi!”

Sapevi che sciare ci rende furbi come volpi? Beh, a dire il vero questo vale per ogni tipo di movimento, perché è un ottimo metodo per allenare sia il corpo che la mente e di conseguenza per migliorare il potenziale cognitivo. Sciare, infatti, richiede molta concentrazione, porta a prestare maggiore attenzione ed insegna a mantenere la calma anche in momenti carichi di adrenalina. Inoltre sciare aumenta la nostra motivazione e stimola la nostra capacità di apprendimento. E poi, cara mamma, ricordati che sciando passiamo la giornata all’aria aperta, nel bel mezzo della natura. E all’aria aperta il nostro cervello lavora moooolto meglio! 

“Papà, sciare è divertentissimo!”

Divertirsi praticando regolarmente sport aiuta a rilasciare un’elevata quantità di dopamina, che a sua volta consente alle sinapsi di collegarsi alle cellule cerebrali. Insomma, lo sci è un vero toccasana e uno strumento didattico veramente prodigioso! Ovvio, in fondo sciare è divertentissimo! Già nei primi giorni apprendiamo le tecniche di base e le prime curve ci spingono ad impegnarci ancor di più e a fare sempre meglio. In mezzo al luccichio del paesaggio innevato facciamo tesoro di nuove esperienze importanti che ci gratificano senza il peso della fatica. Che spasso!

“Mamma, papà, Carezza ci piace tanto!”

Perché a Carezza noi bambini ci divertiamo un mondo! Al Kinderland Re Laurino, al Kinderland Naniland e al Kinderland al Passo Costalunga: dal lunedì al venerdì impariamo a sciare, nei corsi di sci della durata di 2,5 ore ciascuno. Inoltre adoriamo passare il tempo a giocare sui castelli gonfiabili, sulle collinette innevate, sui nastri trasportatori e sul mini-skilift! C’è persino il percorso delle Leggende e la pista a tema di Re Laurino! Sotto la guida professionale dei maestri di sci ed assieme agli altri bambini, imparare la tecnica corretta e le regole sulla sicurezza in pista nel bel mezzo del paesaggio innevato è ancora più divertente!
E, cari mamma e papà, lo sapevate che la scuola di sci di Carezza offre anche un servizio professionale di assistenza ai bambini sia ad ore che per la mezza o l’intera giornata?
E poi possiamo anche andare tutti insieme allo snowpark, un paradiso per gli amanti del freestyle e dello snowboard. Qui si trova anche il nuovo mondo di gallerie, unico del suo genere in Alto Adige.
E non è finita qui: a Carezza si può anche sfrecciare in sella allo slittino.

Cara mamma, caro papà, lo vedete anche voi come ci brillano gli occhi?! Ci siamo innamorati della neve. Degli sci. Dell’inverno a Carezza!

bambini slittino panorama Catinaccio

Sarah Meraner

è la responsabile Digital Storytelling di clicktext, l’agenzia altoatesina di Corporate Content e la blogger di “Geschichten im Kopf”. Sarah capta le emozioni con tutti i sensi e racconta il mondo con le parole. Con le storie. E con le immagini.

È la fuoriclasse delle traduzioni e la voce narrante per il pubblico italiano: Serena Schiavolin è la responsabile Translation & Italian Content di clicktext, l’agenzia altoatesina di Corporate Content. Serena aggiunge ad ogni storia un inconfondibile tocco di italianità.