ids & family fun nell’area sciistica per famiglie Carezza

Autore
Sarah Meraner
Data
10.01.2019

ids & family fun nell’area sciistica per famiglie Carezza

A Carezza gli gnomi della neve sono grandiosi!

Sole alto, neve fresca e bambini allegri. Riscaldati da calde giacche imbottite, stivali, guanti e nascosti sotto sciarpe e cappelli, giocare all’aperto fa bene anche quando il paesaggio è ricoperto da una soffice coltre bianca! L’inverno, infatti, offre svariate possibilità di divertimento a tutti i piccoli appassionati delle neve... E poi si sa, appena cadono i primi fiocchi dal cielo, gli occhi dei bambini iniziano immediatamente a brillare ;).

Per diventare campioni bisogna iniziare presto

Vale per tutti i processi d’apprendimento: prima si comincia meglio è. Per preparare le ragazzine e i ragazzini ad affrontare anche le piste più impegnative è utile portarli sulla neve il prima possibile, sempre che i piccoli sciatori dimostrino piacere ed interesse per lo sci.

L’area sciistica Carezza è la più adatta alle famiglie di tutto l’Alto Adige e accoglie sulle sue bianchissime piste i piccoli amanti dell’inverno già a partire dai 3 anni. Qui ci si diverte presso i tre paradisi della neve dedicati ai bambini e si impara ad amare lo sport invernale:

  1. Il parco sci per bambini Kinderland Re Laurino della scuola di sci Carezza. Qui i più piccoli si sbizzarriscono sullo slittino, saltano sul castello gonfiabile, si divertono sulla giostra, sulle collinette innevate e vengono assistiti da simpatici istruttori di sci qualificati mentre percorrono le prime piste con gli sci ai piedi.
  2. Gli sciatori già un po’ più grandicelli, oltre ad imparare le tecniche dello sci assieme ad istruttori qualificati, si divertono presso il Naniland della scuola di sci Carezza, dove si trova anche il primo mini-skilift dell’Alto Adige. Inoltre quest’area comprende anche un parco giochi sugli sci custodito dedicato ai bambini a partire dai due anni di età e un’area giochi interna!
  3. Il parco sci per bambini KinderparkScuola di Sci Vigo di Fassa”.

L’assistenza professionale e l’allenamento in gruppi suddivisi per età è il modo migliore e più stimolante per imparare a sciare. Indipendentemente da quale parco sci per bambini sceglierete, a Carezza abbonderanno momenti ludici, divertimento e allegria!

Kinderland Carezza  entrata
bambino con snowbike e papà nel Kinderland Carezza
entrata al Naninland

Sullo slittino: pronti, partenza, via!

I primi ricordi dell’infanzia sono legati alle emozioni vissute assieme alla famiglia! E puntualmente quando si pensa all’inverno tornano alla mente le immancabili battaglie con le palle di neve, i pupazzi e... gli slittini! A Carezza le piste da slittino sono tre (e a partire da dicembre 2019 saranno addirittura quattro)! Con il fiatone per la fatica della salita o divertiti dalla scalata agganciati allo ski-lift si attende trepidanti il momento più spassoso: la discesa sulle lame! E così tutti i componenti della famiglia vivono assieme la vera magia dell’inverno: circondati da montagne, immersi nella neve.

bambini slittino panorama Catinaccio
Lotta a palle di neve sulla pista
discesa con slittino pista Hubertus arrivo stazione a valle cabinovia

Il divertimento a misura di famiglia

Non c’è bisogno di altro se non della sensazione di essere immersi nella natura. Eppure anche all’aria aperta i desideri e le aspettative cambiano a seconda dell’estro dei propri figli. L’area sciistica per famiglie NUMERO UNO offre un vasto programma di attività!

A partire da gennaio 2019, ad esempio, le famiglie possono approfittare dell’offerta Carezza All Family presso tutte le strutture aderenti.

E dal 10 al 16 marzo a Carezza ha luogo la Week 4 Kids: il programma prevede un corso di sci o di snowboard alla mattina e al pomeriggio giochi ed intrattenimento, per una settimana bianca a misura di bambino!

Famiglia partenza Funline Catinaccio Re Laurino
bambino salto sulla pise Le Pope
genitori tre bambini panorama Catinaccio

Sarah Meraner

è la copywriter e la content scout di clicktext, l’agenzia di content e social media marketing. Inoltre è una blogger creativa ed esprime la sua arte dello scrivere nel suo blog “Geschichten im Kopf”, storie nella testa. Vive il mondo con tutti i sensi e lo racconta a modo suo. A parole. Attraverso le sue storie. Tramite immagini.