Val d'Ega

Conoscere tradizioni,  abitanti e territorio...

I tesori altoatesini della Val d’Ega

Religione, miti, storie e stelle

Il territorio arido e difficile da raggiungere, come lo era un tempo la Val d’Ega, ha influenzato notevolmente la cultura della zona. Qui la religione e le leggende hanno svolto da sempre un ruolo fondamentale. Perché il culto religioso donava sostegno e forza. E le storie misteriose giustificavano tutto ciò a cui non era possibile dare razionalmente una spiegazione

Il Lago di Carezza sotto il Latemar
Cappella di San Sebastian sotto il Latemar innevato
Enrosadira del gruppo del Catinaccio
Cappella St. Helena Nova Ponente

La religione

Invocare il cielo, affidarsi a Dio, pregare contro il maltempo! Davanti alla porta delle Dolomiti, tra rigogliose colline e indomabili massicci rocciosi, non era cosa rara vedere palesarsi da un secondo all’altro un forte temporale. E poteva succedere anche che i contadini vedessero le acque impetuose portare via il loro prezioso bestiame. Forse erano le dure condizioni di vita sulle montagne ad insegnare alla gente il timore di Dio. Questa devozione è testimoniata ancora oggi dalle tante chiese e cappelle della zona. In ogni paese, in ogni borgo si possono ammirare i meravigliosi tesori dell’arte sacra. Le mura, gli altari e gli affreschi spaziano dall’epoca romanica ad oggi.

I miti

Le innumerevoli leggende che da tempi ormai immemori si tramandano tra le Dolomiti si compongono di un pizzico di verità e di molta fantasia. Durante le fredde serate invernali gli anziani erano soliti insegnare ai giovani il valore del timore: seduti davanti al fuoco e illuminati dal chiarore di una candela raccontavano a bassa voce storie di streghe, maghi, re e principesse. Nella penombra nel cucinino era semplice dar vita ad una propria immagine dei personaggi che animavano il vasto mondo delle saghe. Le leggende delle Dolomiti rappresentano un oscuro ma spettacolare patrimonio culturale delle Alpi!

Castle Cornedo
Museo di Collepietra
Museo di Nova Ponente
Cielo notturno sopra Collepietra

Le stelle

L’aria fresca di montagna e il cielo terso invitano ad alzare lo sguardo verso le stelle. Il paesino di San Valentino in Campo è conosciuto anche come l’astrovillaggio. Qui è possibile visitare uno dei più moderni planetari al mondo. L’itinerario lungo il Sentiero dei Pianeti, l’osservatorio solare e l’osservatorio astronomico rappresentano tre ulteriori buoni motivi per far visita a questa terra eclettica!

La storia

I musei della Val d’Ega accompagnano ancora una volta nel passato  delle valli incastonate tra le Dolomiti e tra la sua gente. La vita contadina e quella di paese, i lavori artigianali, il culto religioso i miti di un tempo ritornano ad essere vivi ed ammirabili attraverso Stuben in legno, laboratori artigianali, opere d’arte sacra e statue preziose.