I più bei tour in MTB a Obereggen

Data
04.05.2018
Tags
Bike , Natura

I più bei tour in MTB a Obereggen

In posizione, pronti, partenza, PEDALARE!

Le avventure MUST-BIKE a Obereggen e dintorni

Chi intraprende una gita nell’area mountain-bike della Val d’Ega prima o poi si ritroverà di certo a Obereggen! Perché attorno al Latemar le Dolomiti sono lo spettacolo più bello che un mountain-biker possa desiderare. Indossate l’attrezzatura, allacciate il casco, salite sul sellino e PARTITE per un tour a pedali tra i Monti Pallidi <LINK intern: Mountainbiken>. Noi abbiamo raggruppato per voi i consigli migliori:

Il numero UNO indiscusso

È l’eldorado della mountain-bike, il tour dei tour di Obereggen! È il corrispettivo di una maratona per i podisti. È il Giro del Latemar<LINK intern>. Si pedala in sella alla MTB per circa 6 ore e mezza: il Giro del Latemar conduce oltre il Passo Feudo lungo 42 chilometri tra 1.663 metri di salite e di discese. E senza neppure dover affrontare le dodici fatiche di Ercole! Ad essere insuperabile qui è solo la bellezza della cornice paesaggistica.

Il giro inizia presso lo Skicenter Latemar di Predazzo che è raggiungibile con la cabinovia Predazzo-Gardonè dalla stazione a valle Predazzo. Per arrivare fino a qui consigliamo chiaramente di usare la bicicletta! Si parte quindi da Obereggen e si pedala verso Predazzo lungo le sponde del Lago di Carezza e oltre il Passo di Costalunga.

La cabinovia Predazzo è in funzione dal 24 giugno fino al 9 settembre 2018. Naturalmente è possibile affrontare il Giro del Latemar anche senza usufruire degli impianti di risalita. In questo modo, però, aumenta chiaramente anche il tempo di percorrenza.

Il classico

È il giro dell’altopiano del Regglberg! Si tratta di un tour non eccessivamente impegnativo che conduce attraverso le bellezze del paesaggio ai piedi dei monti gemelli, il Corno Bianco e il Corno Nero. Partendo da Nova Ponente <LINK intern> si affrontano 26 chilometri e 1.100 metri di dislivello in circa 3 ore. Il percorso conduce davanti alla Malga Laab, alla baita Neuhütt Alm/Malga Capanna Nuova, alla Malga Ora, al Passo Oclini, alla Malga Bel Riposo e al Santuario di Pietralba per poi tornare di nuovo a Nova Ponente. Questo è un tour apprezzato soprattutto da coloro che, oltre a voler spingere sui pedali, desiderano anche ammirare le meraviglie del panorama! Perché il giro dell’altopiano del Regglberg non conduce solo davanti al Santuario di Pietralba <LINK intern: Attraktionen> ma anche fino alla Gola del Bletterbach <LINK intern>, passando davanti al Corno Bianco. Il tracciato è percorribile già a partire da maggio!

Servono nervi saldi

Dal capoluogo di provincia al santuario più celebre della zona attraverso il paesaggio. Chi intende intraprendere questo tour circolare deve essere allenato, perché in 6 ore e 30 minuti il percorso conduce lungo quasi 60 chilometri e su 1.900 metri di dislivello da Bolzano al Santuario di Pietralba (e ritorno). Si parte da Bolzano, si passa per Colle di Bolzano e da lì si raggiunge Nova Ponente percorrendo tratti della rete sentieristica europea, trail nel bosco e strade asfaltate. Si continua salendo fino al Santuario di Pietralba e fino alla Malga Monte San Pietro, dove è possibile concedersi una più che meritata pausa! La via del ritorno conduce attraverso Laives al capoluogo di provincia passando per Monte San Pietro <LINK intern> e per la Vallarsa (con tanto di percorso tecnico per downhill).

Dulcis in fundo...

Chi è alle prime armi in fatto di mountain-bike o chi a inizio stagione non se la sente ancora di premere troppo sul pedale, può intraprendere il tour MTB dei rifugi sull’altopiano del Regglberg! E fare tappa ai rifugi <LINK intern: Hütten Sommer> che si trovano lungo il percorso. Partendo dall’Hotel Schwarzenbach lungo la strada statale della Val d’Ega si arriva, dopo una salita, alla Malga Costa. Il tour continua attraverso la foresta fino al Passo di Lavazè. Da lì si continua in direzione Passo Oclini, passando davanti alla Malga Ora e alla baita Neuhütt Alm/Malga Capanna Nuova fino a giungere al Santuario di Pietralba. Seguendo le indicazioni stradali “St. Leonhard” si arriva alla strada che porta a Nova Ponente. Per percorrere i 30 chilometri e per superare gli 890 metri di dislivello dovrebbero bastare 3 ore e 30 minuti.

E allora cosa state aspettando?! Saltate in sella al vostro bolide a pedali (naturalmente è possibile noleggiare una mountain-bike) <LINK intern> e immergetevi nel fascino del Patrimonio Mondiale della Val d’Ega!