Bovini grigi prati alpi della Val d'Ega | © Carezza Dolomites/StorytellerLabs
Bovini grigi prati alpi della Val d'Ega | © Carezza Dolomites/StorytellerLabs
Escursioni sicure
sugli alpeggi
Info Skipass Logo 2
Arrivo
Partenza
Adulti
Bambini
Consigli utili

Escursioni sicure sugli alpeggi della Val d'Ega

I nostri alpeggi sono mete escursionistiche, ma sono anche aree economiche. I contadini curano il nostro paesaggio e i pascoli ad alta quota, portando avanti una tradizione antica, benefica sia per gli animali che per l'ambiente. Durante le escursioni sugli alpeggi il rapporto con gli animali al pascolo e con la natura deve essere sempre improntato al rispetto!

Tra gli alpeggi altoatesini, in sicurezza

Durante la tua escursione in montagna è importante rispettare sempre l’ambiente e gli animali che incontri: quelli al pascolo sono fondamentalmente pacifici. Qui ti diamo alcuni consigli per evitare potenziali situazioni di conflitto: 

  1. Rimani sul sentiero. Se un animale ti blocca la strada, passagli accanto senza infastidirlo. 

  2. Mantieni la distanza di sicurezza: lascia agli animali il loro spazio, evita il contatto, non accarezzarli e non dare loro da mangiare.

  3. Mantieni sempre la calma: le mucche hanno una visuale ristretta e prendono paura molto facilmente. Segnala tempestivamente la tua presenza e comportati in modo tranquillo. 

  4. Ricorda che anche nel mondo animale esiste l’istinto materno: una madre protegge sempre la sua prole! Non avvicinarti ai giovani animali ed evita di metterti tra loro e la madre. 

  5. A volte gli animali al pascolo percepiscono i cani come un pericolo. Porta con te il tuo fedele amico a quattro zampe, ma tienilo al guinzaglio. 

Mucche brune in un prato con vista sul Catinaccio | © Carezza Dolomites/StorytellerLabs

Hai mantenuto la giusta distanza?

Hai mantenuto la giusta distanza? Gli animali da pascolo te lo comunicano: bisogna saper interpretare i loro segnali. Eccoli qui!

  1. Segnale n. 1 – L'animale ti fissa. Resta vigile, ti sta infatti percependo come una potenziale fonte di pericolo e preferisce tenerti d'occhio. 
  2. Segnale n. 2 – L'animale abbassa la testa, mostrando la fronte. In questo caso è necessario fare attenzione: sta meditando un'offensiva.
  3. Segnale n. 3 – L'animale corre nella tua direzione. Non esitare: allontanati immediatamente!
Mucche grigie nel prato sotto il Latemar | © Alexandra Näckler

Come comportarsi se l’animale attacca?

Se l’animale mostra uno dei tre segnali precedenti, comportati seguendo queste indicazioni.

  1. Allontanati lentamente e mantieni la calma. Non voltare le spalle all'animale. 
  2. Se sei con un cane, togli il suo guinzaglio: riuscirà ad allontanarsi dall’animale al pascolo in autonomia e con facilità.
  3. Se queste azioni non dovessero essere sufficienti, spaventa l'animale richiamandolo con voce ferma e chiara oppure agitando un bastone per scacciarlo. 

Informati e scopri di più qui!

Vacche Bambini Latemar | © Eggental Tourismus/Thomas Monsorno
Due sciatori pista Coronelle Catinaccio Enrosadira | © Harald Wisthaler
Info & prezzi

Skipass

Inverno 2022/23

Ecco tutte le informazioni che stai cercando per il tuo skipass da usare sulle Dolomiti della Val d'Ega: giornaliero, plurigiornaliero o stagionale, valido in più comprensori, combinato e anche su misura. Consulta le varie opzioni, scegli quella che preferisci e acquista il tuo skipass online - compra il tuo skipass direttamente da casa e ottieni il 5% di sconto!

Scegli skipass & tickets