Val d'ega

Escursioni sugli alpeggi dell'Alto Adige

Escursioni sugli alpeggi dell'Alto Adige

I nostri alpeggi sono mete escursionistiche, ma sono anche aree economiche. I contadini curano il nostro paesaggio e con la monticazione, portano avanti und tradizione antica, benefica sia per gli animali che per l'ambiente. Durante le escursioni sugli alpeggi il rapporto con gli animali al pascolo deve essere sempre improntato al rispetto! 

Catinaccio mucche

Escursioni sugli alpeggi dell'Alto Adige

Gli animali al pascolo sono fondamentalmente pacifici. Ecco come evitare potenziali situazioni di conflitto: 

  1. Rimanete sul sentiero: non abbandonate i sentieri. Se un animale blocca la strada, aggiratelo. 
  2. Mantenete la distanza di sicurezza: lasciate agli animali il loro spazio, evitate il contatto, non accarezzateli e non date loro da mangiare.
  3. Mantenete sempre la calma: le mucche hanno una visuale ristretta e si impauriscono facilmente. Segnalate tempestivamente la vostra presenza e comportatevi in modo tranquillo. 
  4. Istinto materno: una madre protegge sempre la sua prole - evitate di avvicinarvi ai giovani animali o di interporvi tra loro e la madre. 
  5. Tenete i cani al guinzaglio: spesso gli animali al pascolo percepiscono i cani come un pericolo. Tenete il vostro amico a quattro zampe al guinzaglio. 
mucca Carezza

Mi sono avvicinato troppo a un animale al pascolo?

  • Segnale n. 1: L'animale vi fissa. Vi percepisce infatti come una potenziale fonte di pericolo e preferisce tenervi d'occhio. 
  • Segnale n. 2: Se l'animale abbassa la testa e vi porge la fronte, sta meditando un'offensiva.
  • Segnale n.3: L'animale corre nella vostra direzione. Non c'è dubbio, è assolutamente il momento di allontanarsi. 

Come comportarsi se l'animale attacca?

  1. Allontanatevi lentamente e con la massima calma possibile. Non voltate le spalle all'animale. 
  2. Sguinzagliate il cane, che si allontanerà autonomamente e senza problemi dall'animale. 
  3. Se ciò non fosse sufficiente, spaventate l'animale richiamandolo con voce ferma e chiara o agitando un bastone per scacciarlo. 

>> Scoprite di più