Val d'EGa

Il lago delle favole sotto il Latemar

Il Lago di Carezza tra le Dolomiti della Val d’Ega

Il leggendario lago dai mille colori

Un lago che si tinge di colori sempre nuovi e dove, secondo la leggenda, vive una splendida ninfa. Un lago dall’acqua cristallina nella quale di prima mattina e al calare del sole si specchiano i giganti delle Dolomiti, il Latemar e il Catinaccio. Sulle sponde di questo lago si soffermano i turisti, ammaliati da cotanta bellezza senza pari. Questo è il Lago di Carezza: il Lago delle Favole delle Dolomiti. O, come lo chiamano i Ladini, il Lec de Ergobando, ovvero il Lago Arcobaleno.

Lago di Carezza con vista sul Catinaccio
Lago di Carezza - Latemar panorama
Lago di Carezza d'inverno
Lago di Carezza - nel cuore delle Dolomiti

Il lago in cifre

Il Lago di Carezza è lungo 300 m e largo 140 m. Si estende ai piedi del Gruppo del Latemar e ai suoi bordi si infittisce silenziosa la foresta del Latemar. Il Lago di Carezza è un’area protetta della Val d’Ega che fa parte del comune di Nova Levante ed è situato a 1.520 m s.l.m. Viene alimentato da sorgenti sotterranee della catena montuosa del Latemar, per questo motivo sia la sua grandezza che la sua profondità variano a seconda dalla stagione e dalle condizioni climatiche. La profondità maggiore raggiunta dal Lago di Carezza è pari a 22 m.

Vivere il lago

I curiosi possono ammirare il Lago di Carezza da ogni suo lato passeggiando lungo il sentiero che lo circonda. E appena sopra il percorso circolare si trova il celebre Labirinto del Latemar! Nelle vicinanze del lago il centro visitatori invita i turisti a caccia di souvenir e gli assetati di sapere ad entrare e fare bottino. Il bistro, invece, propone una pausa ristoratrice per gli affamati perlustratori del territorio.