Dolomites World Heritage Geotrail - 3a tappa: dal Passo di Costalunga al Rifugio Alpe di Tires

Carezza, Nova Levante
Aggiungi ai preferiti
Categoria
Difficoltà
Difficile
Durata
6:25
Durata in ore
Distanza
15.4
Distanza in km
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec

La terza tappa del Dolomites World Heritage Geotrail II conduce dal Passo di Costalunga attraverso il cuore del Gruppo del Catinaccio, costeggiando lo Sciliar fino al Rifugio Alpe di Tires. L’escursionista attraverserà diversi ambienti dell’atollo triassico: il mare profondo (il Passo di Costalunga), la scarpata sottomarina (il Catinaccio) e la laguna interna (le Torri del Vajolet).

Dati percorso
Difficile
Lunghezza
15,4 km
Durata
6 h 25 min
Salita
1.792 m
Discesa
1.094 m
Tecnica
Impegno fisico
Paesaggio
Punto più alto
2.631 m
Punto più basso
1.749 m
Indicazioni

Il regno dei vulcani

Al Passo Costalunga, direttamente nei pressi della Pensione Rosengarten, una stradina, il cui tratto iniziale è munito di svariati cartelli, si arrampica in direzione del Catinaccio. Si sale lungo uno stretto sentiero sino a raggiungere un bivio, in corrispondenza del quale si prosegue a sinistra sino alla successiva deviazione: qui, si gira a destra, imboccando la via n° 552 per il Rifugio Paolina. Dapprima si sale attraverso il bosco rado, per poi seguire diversi tornanti che si snodano verso la struttura costeggiando la pista.

Dal Rifugio Paolina, ai piedi delle pareti rocciose, si sale al Rifugio Fronza alle Coronelle (cartelli, segnavia n° 552, poi n° 549), alle cui spalle (GEOSTOP E) inizia l’ascesa, ben segnalata, al Passo delle Coronelle. Sin da subito occorre superare i sassi levigati dal passaggio di innumerevoli alpinisti, mentre le funi di acciaio agevolano l’ascesa. Un passo fermo è assolutamente necessario. Alla prima diramazione, si continua verso destra in direzione Passo delle Coronelle, giungendo alla ripida via, ben approntata e in parte assicurata, che conduce al valico.

La discesa sul versante opposto è in parte esposta, non assicurata e richiede passo fermo. In un primo momento si segue il sentiero n° 550 (indicazione Val de Vajolet, Gardeccia, ecc.), poi, alla diramazione successiva, si prosegue dritto sul n° 541 (indicazione Rifugio Vajolet). Si costeggia l’imponente parete est della vetta del Catinaccio, per poi scendere sino alla strada sterrata, lungo la quale si sale ai Rifugi Preuss e Vajolet (GEOSTOP F).

Da qui, si prosegue verso la prima diramazione. Si continua dritti sino al Passo Principe e al rifugio omonimo, che sorge direttamente sul valico (cartello, via n° 584). Dal passo, si sale lungo una via, in parte in cattive condizioni, che conduce al primo bivio dotato di indicazioni.

Svoltando a destra sulla via 11A, in direzione Passo Molignon, si attraversa l’ampia conca, per poi percorrere i tornanti che s’inerpicano sino al valico. Qui, la strada prosegue in piano per un breve tratto, seguendo una contropendenza non particolarmente degna di nota: da questo punto s’intravede già la meta di giornata, il Rifugio Alpe di Tires. Sull’ultima parte della discesa verso il rifugio, sebbene munita di funi di sicurezza, si raccomanda la massima attenzione.

Gli orari d’apertura delle baite e dei ristoranti potete trovare sul sito www.seiseralm.it/baite

Mezzi pubblici

Il punto di partenza dell’escursione o il punto di interesse, sono comodamente raggiungibili con i seguenti collegamenti:
Linea 180 da Bolzano oppure Linea 176 da Fiè allo Sciliar fino a Tires con cambio Linea 184 fino al Passo Carezza.

Come arrivare

Autobus extraurbano della linea 180 da Bolzano o Tires oppure in auto o a piedi.

Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Carezza, Nova Levante
Trekking di cinque giorni sul sentiero delle Perle - 2. tappa
Distanza 16,4 km
Durata 5 h 32 min
Salita 1.138 m
Discesa 416 m
Stato
chiuso
Nova Ponente, Nova Levante
Trekking di più giorni "Sentiero Italia" - Tappa: Obereggen-Rif. A. Fronza alle Coronelle
Distanza 19,3 km
Durata 6 h 09 min
Salita 1.054 m
Discesa 621 m
Stato
chiuso
Carezza, Nova Levante
Trekking tra Catinaccio e Sciliar - 4. tappa
Distanza 16,8 km
Durata 6 h 24 min
Salita 772 m
Discesa 2.064 m
Stato
chiuso
Carezza, Nova Levante
Trekking di quattro giorni al Catinaccio e sul territorio dello Sciliar
Distanza 49,3 km
Durata 17 h 49 min
Salita 4.209 m
Discesa 4.209 m
Stato
chiuso
Obereggen, Nova Ponente
Trekking di cinque giorni sul sentiero delle Perle - 4. tappa
Distanza 22,6 km
Durata 6 h 30 min
Salita 666 m
Discesa 879 m
Stato
chiuso
Carezza
Trekking tra Catinaccio e Sciliar - 2. tappa
Distanza 9,1 km
Durata 4 h 05 min
Salita 909 m
Discesa 938 m
Stato
chiuso
Mountain Pass
1 tessera- 17 impianti di risalita - 3 montagne

Utilizza 17 impianti di risalita nel cuore delle Dolomiti-Patrimonio Mondiale UNESCO sul CatinaccioLatemar e sullo Sciliar durante 3 giorni o 5 giorni a scelta all’interno di 7 dal primo giorno d’utilizzo.

Maggiori informazioni